Teramo truffe Rca

A Teramo scovate agenzie che truffavano assicurazioni, ai danni dei contraenti.

E grazie ad alcuni contraenti che hanno avuto dei sinistri sono stati smascherati due assicuratori di Teramo che truffavano i contraenti, vediamo come e quali sono i metodi per evitare di cadere nella rete di possibili truffatori.

20150108_truffa

L’accaduto è semplice, anche se difficile da immaginare, dunque ignari contraenti andavano in queste due assicurazioni, trovavano la loro offerta e pagavano tranquillamente in contanti la loro polizza.

Veniva rilasciato a loro il regolare tagliando assicurativo e relativa carta verde, quindi i contraenti esponevano il loro tagliando e continuavano tranquilli ed ignari la loro vita e i loro spostamenti in auto.

Anche nel caso di controlli della polizia locale non venivano smascherati perchè non esistevano controlli come sarà da ottobre bastava avere il tagliando regolare, e quindi non veniva approfondita la posizione assicurativa.

Il problema si è posto nel momento in cui c’è stato il primo sinistro, ecco, a quel punto quando il contraente si è rivolto alla compagnia assicurativa per il rimborso del sinistro, si è sentito dire, e lei chi è?

No ci dispiace lei non ha nessuna assicurazione in essere con noi, non ha quietanzato la polizza. Come no ho pagato il signor…. niente non siete coperti. Per fortuna i furbetti sono stati smascherati.

Pochi sono gli accorgimenti per evitare questo inconveniente, primo tra tutti non pagare mai in contanti la polizza, un assegno o con un bancomat o carta di credito, tutto ciò che è dimostrabile e telefonare sempre alla sede della compagnia che appoggia l’assicurazione e assicurarsi di essere in regola.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *