Polizza furto incendio, cosa copre e a chi serve

La copertura furto incendio a chi serve e cosa risarcisce

Tra le garanzie accessorie che ci presentano alla stipula di una polizza troviamo il furto incendio, dobbiamo capire bene a chi conviene farla e cosa copre effettivamente.

In molti casi addirittura è obbligatoria, ad esempio se la vettura è in leasing o se viene acquistata con un finanziamento, in quest’ultimo caso non sempre viene richiesta ma è bene farla per non trovarsi senza vettura e a dover finire di pagare il finanziamento.

polizza furto e incendio

Si consiglia anche a chi possiede una vettura di valore elevato o comunque con una vettura nuova. Anche perché il risarcimento viene dato in base al valore della vettura al ribasso e viene calcolato sempre di anno in anno, quindi per intenderci meno vale la vettura e meno si pagherà di polizza accessoria ma di conseguenza anche l’indennizzo diminuisce consistentemente.

Nel caso di furto sia totale che parziale della vettura o con comunque tentata sottrazione l’assicurazione indennizza nel primo caso la vettura totale, nel caso del tentato furto vengono risarcite le parti danneggiate. È bene ricordare che in ogni caso nessuna assicurazione copre il furto delle cose lasciate all’interno della vettura, per questo sconsiglio sempre e comunque di lasciare oggetti di valore in auto. Per quanto riguarda l’incendio valgono le stesse regole, cioè in caso di incendio totale viene risarcito il valore attuale del veicolo, in caso di incendio parziale viene risarcita la parte lesa e i pezzi rovinati. Anche in questo caso non viene ripagato gli oggetti presenti all’interno.

Il valore effettivo della vostra vettura lo potete anche vedere su quattro ruote, la bibbia degli automobilisti e valutare anche in base a dove vivete e dove lasciate la vettura se è il caso o meno di avere una copertura accessoria di questo tipo. Infatti se ad esempio al lavoro avete un cortile custodito e un garage dove porre la vettura a casa sarete sempre meno a rischio rispetto a chi lascia incustodita all’esterno la macchina.

Quindi in sunto fate un calcolo del valore della vettura e dei rischi a cui giornalmente mettete la vostra auto e valutate così se è il caso di inserire o meno questa garanzia accessoria. E a quel punto se mettete in preventivo questa spunta controllate bene quale compagnia vi fa la miglior offerta anche con questa garanzia accessoria.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *