Gli eredi possono sapere il beneficiario della polizza vita?

Se stipuliamo una polizza siamo obbligati a comunicare il beneficiario ai nostri eredi.

Anche in questo caso come per molti altri dubbi legati ai problemi di stipule e contratti è dovuta intervenire la corte di cassazione, già perchè in molti casi quando chi ha stipulato una polizza vita ed è ancora vita si ritrova al dover sopperire alla curiosità degli eredi legittimi che vogliono sapere se saranno loro o meno i beneficiari della polizza.

Therefore

E’ infatti intervenuto il garante alla privacy che ha decretato che non si è in assoluto obbligati a dichiarare chi sono i beneficiari delle polizze in essere, e quindi anche questi sono dati che possono essere coperti dalla privacy.

Tante sono le lamentele per questa sentenza perchè secondo gli eredi questa cosa può ledere particolarmente chi è presente nell’asse ereditario che non può far valere i propri diritti una volta mancato il contraente.

Ma se ci mettiamo dalla parte di chi, oltre agli eredi vuole avere la sicurezza che alla sua dipartita qualcuno possa prendere parte di ciò che si è sudato in vita senza dover combattere con gli eredi, perchè parliamoci chiaro quando si tratta di successioni per il 90% sono più lotte che divisioni, questo è un modo per poter dare una cifra senza doverlo dichiarare in vita.

Quindi quando stipuli una polizza ricorda che non hai assolutamente nessun obbligo di far sapere a nessuno chi è il beneficiario, e neanche allo stesso, tanto in caso di dipartita ci pensa direttamente l’assicurazione a informare e senza bisogno che il beneficiario abbia originale della polizza.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *