Cos’è e a chi serve la polizza fideiussoria

Quando sentiamo parlare di polizza fideiussoria ecco qui tutto ciò che dobbiamo sapere.

Questo tipo di polizza già dal nome fa capire che è una sorta di garanzia alternativa al versamento di una quota in denaro a cauzione, viene solitamente utilizzata per la costruzione di opere e comunque sempre da enti pubblici o privati ma riguarda aziende e non i privati.

polizza_0

Coinvolge di solito chi la richiede quindi l’azienda che deve eseguire i lavori, chi ha commissionato e la compagnia assicurativa.

Chi richiede deve consegnare quale simbolo di serietà della ditta e soprattutto per far vedere la propria solvibilità alla compagnia assicurativa ed al committente lo storico dei lavori e dei redditi degli ultimi cinque anni ed un progetto dettagliato e completamente a norma di legge di tutto il piano dei lavori.

Se l’ente che rilascia la garanzia assicurativa è una banca questa spesso chiede titoli o comunque delle garanzie per il credito non accontentandosi del bene che può rilasciare la polizza.

Se invece il contratto di assicurazione fideiussoria è stipulato con una compagnia di assicurazioni vi è il grande vantaggio che non è necessario bloccare dei beni materiali, anche se la cifra spesso è superiore com premio assicurativo rispetto a quelle bancarie, proprio perchè il rischio alla quale si sottopone la compagnia assicurativa è sicuramente elevato non avendo in fermo beni del richiedente.

La polizza resta in essere per tutta la durata dei lavori delle opere assicurate, e la ditta che la richiede può pagare a seconda di come decide con la compagna assicurativa o la banca delle rate o tutto in un unica soluzione.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *