Attenzione alle truffe sulle assicurazioni, anche Striscia la Notizia indaga.

A Lecco scoperte polizze truffaldine

Attenzione, quando chiedete consulenza a dei brocker assicurativi se non avete un rapporto di fiducia e vi siete rivolti a loro solo per i prezzi ottimi rispetto ad altre compagnie assicurative è bene che vi assicuriate della veridicità della vostra polizza, chiedendo direttamente alla compagnia assicurativa alla quale si appoggia la polizza che avete chiesto di attivare.

striscia e le truffe sulle polizze

La trasmissione Striscia la Notizia ha documentato nella città di Lecco le truffe di una ex dipendente di assicurazioni che continuava a vendere polizze mai registrate, quindi le persone hanno alla fine capito che pagavano per delle polizze assicurative che  alla fine erano farlocche e quindi in caso di incidenti non sarebbero mai stati coperti.

Non sono purtroppo fenomeni rari, esistono persone che, sicuri di avere la copertura viaggiano per poi in situazioni come incidenti o controlli di forze dell’ordine trovarsi a dover sostenere spese o multe per non esser in regola con l’assicurazione.

Il consiglio che non mi stancherò mai di dare, prima di consegnare il pagamento è di controllare la regolarità della polizza e della persona alla quale diamo fiducia.

Telefoniamo alla sede della compagnia assicurativa e diamo nome e cognome della persona con la quale stiamo concludendo la nostra copertura assicurativa.

Anche dopo aver definito e pagato la polizza possiamo chiamare la compagnia assicurativa e controllare che il contratto sia stato regolarmente registrato, possiamo così stare molto tranquilli che tutto sia in regola, pensando che in questo periodo stanno anche attivando i controlli tramite targa è bene che tutto sia in regola sia per la nostra tranquillità che per controlli.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *