Attenzione alle polizze dormienti

Le nuove regole che regolamentano le polizze dormienti

Dobbiamo fare molta attenzione alle polizze, soprattutto a quelle del ramo vita. perchè spesso vanno nel dimenticatoio e ci troviamo ad avere delle polizze anche in eredità che vengono definite dormienti, questa definizione la prendono se dopo anni non viene da nessuno richiesta, quindi quando purtroppo si perde un caro bisogna informarsi se questa persona possedeva delle polizze in essere e chi ne era beneficiario.

timthumb

Prima del 2006 i tempi per poter accedere alle polizze cosidette dormienti erano molto molto ristretti infatti dopo solo due anni non si aveva più accesso alla polizza.

Passati i due anni in cui nessun beneficiario sia arrivato a dichiarare di essere il legittimo erede o il beneficiario di detta polizza i soldi destinati entravano a far parte del progetto per le vittime dei crack finanziari, che dichiarerei essere nobilissima causa, ma le persone che si ritrovano a non poter più avere diritto alle polizze e quindi a poter avere a disposizione i propri soldi si ritrovano a non essere poi così felici al beneficio per le vittime del crack.

Dopo il 2006 in realtà però è diventato effettivo dopo il 2008, le polizze cosidette dormienti diventano dello stato ora dopo cinque anni, e quindi i tempi si sono allungati, resta sempre uguale la legge che dopo questa data ci troviamo a non poter più avere accesso a questo credito.

Conviene sempre quindi informarsi delle possibili assicurazioni in essere in famiglia ma soprattutto informare i nostri legittimi eeredi sulle nostre polizze in essere così da avere la serenità di non accantonare credito e averlo poi dormiente.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *