Assicurare il cane, ma prima deve esser iscritto all’anagrafe canina

Prima di accendere una polizza per il tuo cane rivolgiti all’anagrafe canina.

Se hai una polizza sui tuoi animali domestici e per qualsiasi motivo devi utilizzarla puoi trovarti davanti alla richiesta di un estratto dell’anagrafe canina per dimostrare la reale appartenenza dell’animale alla tua proprietà, soprattutto nel caso di un cane, perchè per un gatto od un furetto ad esempio è sufficiente un libretto sanitario, visto che è in progetto ma non è ancora attiva l’anagrafe nazionale per loro, mentre nel caso dei cani da anni è attiva ed anche obbligatoria.

assicurazione cani, obbligo iscrizione anagrafe canina

L’anagrafe nazionale per gli animali da affezione è presente in tutte le regioni italiane sia nei comuni che presso l’Asl è possibile registrare il proprio cane, il gatto e ad esempio il furetto si devono registrare solo nel caso si necessiti di passaporto.

Al cane viene inserito un microchip contenente una serie di 15 numeri che sono il codice di identificazione dalla quale qualunque veterinario o comune risale al nome del padrone, se ti stai chiedendo cosa può succedere se non si registra il cane la risposta è molteplice, per prima cosa si rischia una multa fino a 150 euro per il mancato rispetto dell’obbligo, e nel caso siate in possesso di una polizza per il capo famiglia o per gli animali da affezione dove sono inclusi anche i danni provocati a terzi causati dal vostro cane in mancanza del foglio con il numero del chip e la relativa appartenenza non otterrete nessun rimborso da parte della compagnia assicurativa ed una possibile revoca della vostra polizza anche se fosse quella del capo famiglia.

Autore dell'articolo: Debora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *